Chiusi, ma non fermi: siamo al lavoro per poter ripartire con più slancio

I nostri padiglioni e uffici sono chiusi, ma noi non siamo affatto fermi. Già da due settimane – e almeno fino al 3 aprile come stabilito dalle misure straordinarie per il contenimento del Coronavirus – lo staff di Fiera di Padova lavora in modalità smart working. 

Approfittiamo di queste settimane di misure eccezionali per lavorare sulla progettazione dei saloni e degli eventi che torneranno presto a riempire di vita e attività gli spazi fisici del quartiere fieristico. Siamo impegnati sulle riprogrammazioni degli eventi cancellati e stiamo portando avanti il nostro programma di formazione anche a distanza. Come tutti, stiamo anche approfittando di questo periodo per prenderci cura dei nostri cari, ricaricare le batterie per poter poi ripartire con più slancio.

Oggi più che mai cresce in noi una consapevolezza: Fiera di Padova è un nodo che tiene connesse persone, costruisce network, è un ecosistema di competenze al servizio di un pezzo di economia italiana. Il nostro compito è tenere vive queste reti in cui siamo immersi, per essere sempre di più motore di opportunità per tutti i nostri partner, espositori, visitatori, clienti e fornitori. E immaginare, insieme a loro, la strada che presto torneremo a percorrere. 

Qui i recapiti dei nostri uffici

Indietro